“ADAM AND EVE IN THE DIGITAL EDEN”

Se mi chiedessero dove mi trovavo e qual era il nome dell’agenzia che organizzava il viaggio non sarei in grado di rispondere, ma ricorderò per sempre il giorno in cui sono entrata nel giardino dell’ “Eden”. All’ingresso il bigliettaio si sventolava con un giornale e raccoglieva i soldi in una cassetta metallica divisa in scomparti, di quelle che si possono chiudere a chiave.

Il prezzo del biglietto mi è sembrato irrisorio. Il mio viso era madido di sudore, la temperatura raggiungeva facilmente i 35˚ e la fotocamera mi pesava al collo come un macigno.

Avrei potuto partecipare alla visita guidata con il resto del gruppo, ma ho preferito visitare il giardino in compagnia di un “Adamo” che avevo conosciuto in albergo.

La prima rampa di scale ripidissime non mi ha scoraggiata e lì è cominciata l’esplorazione dell’ “Eden”. Sono rimasta dentro fino all’orario di chiusura, ma non mi è lecito raccontare di ciò che ho visto o provato in quelle particolari circostanze.

Alla fine della visita io e “Adamo” abbiamo preso il miglior tavolo del ristorante che sorgeva vicino al giardino (anche l’ “Eden” genera un indotto) e abbiamo sorseggiato una birra godendo della vista panoramica sull’ “Eden”. Probabilmente le consumazioni del ristorante sono addizionate di qualche sostanza che interferisce sulle facoltà mnemoniche,  cancellando parzialmente il ricordo della visita al giardino. Arrivata nella stanza d’albergo mi sono addormentata immediatamente.

Il giorno seguente ho ripreso l’autobus che mi ha riportata a casa, come tutti i turisti che lasciano “Eden” portandone via un ricordo parziale.

Mentre si stavano ormai sbiadendo gli ultimi ricordi legati a quella visita, in un giorno delle appena trascorse vacanze natalizie ho ricevuto un singolare biglietto di auguri privo di mittente, che di seguito riporto:

“Gentilissima sig.na Sforzini,

Le scriviamo in merito ad una sua recente opera che abbiamo potuto visionare.

Ci sembra di capire che lei sia uno dei visitatori che conserva un ricordo ancora presente del tour presso la nostra sede.

La ringraziamo per la sua esplicita citazione e per l’associazione al contesto della comunicazione digitale, settore che ci sta molto a cuore e sul quale in effetti svolgiamo approfondite ricerche da alcuni anni.

In attesa di sue notizie le porgiamo i migliori auguri di buone feste.

La direzione del giardino dell’Eden”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...