MAGGIO A GRAZIE: FIORI, PELLEGRINI, GESSETTI E COTECHINO

A piedi, in bici, in auto e in barca, ogni mezzo è lecito per arrivare a Grazie. La vista del santuario tra i bagliori mattutini del mese di maggio decreta l’inizio del mese mariano. Fiori, pellegrini, gessetti e cotechino, queste le parole che descrivono il maggio graziolese.

Ai gessetti ci hanno pensato i madonnari del C.c.a.m. che per tre giorni si sono cimentati nella realizzazione di un’opera a più mani dal titolo “Vita di Maria”. Noncuranti delle nubi minacciose i madonnari hanno continuato a dipingere, riuscendo ad esorcizzare la promessa di pioggia (quasi). Un’iniziativa sentita e riuscita, anticipatrice dell’ormai imminente 40esimo incontro nazionale dei madonnari a ferragosto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...